Contenuto

ATER - STATUTO

Titolo I:
Natura e Fini Istituzionali dell'Azienda
Titolo II:Capo I
Il Consiglio di Amministrazione
Titolo II: Capo II
Il Presidente
Titolo II: Capo III
Il Direttore
Titolo II: Capo IV
Il Collegio dei Revisori dei Conti
Titolo III:
Patrimonio e Fondi di Finanziamento
Titolo IV:
Struttura Organizzativa Aziendale
Titolo V:
Gestione economica e finanziaria
Titolo VI:
Disposizioni finali e transitorie

 

L'A.T.E.R. di Padova

Gli Orari

La sede dell'Ater

La carta dei Servizi

Bandi di Gara

Esiti di Bandi di gara

Aste

Bacheca Informazioni

Notiziario A.T.E.R.

Gli Organi Aziendali

L'A.t.e.r. in cifre

Relazione del Presidente

Servizi ai Comuni

Servizi ad Enti Pubblici

Leggi e Normative

Eventi

Opere Realizzate

Link ad altri siti


Art. 24 (patrimonio)
Il patrimonio dell'Azienda è costituito:

1.a) dai beni mobili e immobili già di proprietà dell'Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di Padova e dai rapporti attivi e passivi già esistenti per il citato Istituto;

b) da eredità, lasciti, donazioni ed elargizioni che pervengano all'Azienda, previa accettazione da parte del Consiglio di Amministrazione;

c) dal patrimonio degli altri enti o Istituti di Case Popolari e delle gestioni comunali e provinciali per le case popolari e delle gestioni speciali di cui venga disposta la fusione o incorporazione nell'Azienda;

d) da tutti gli apporti di carattere patrimoniale conseguenti a disposizioni legislative;

e) dal fondo di riserva ordinario e dagli utili devoluti ad aumento del capitale;

f) da tutti i beni ed i fondi liquidi comunque acquisiti in proprietà dall'Azienda nell'esercizio delle proprie attività.

2. L'Azienda ha la piena disponibilità del patrimonio aziendale secondo il regime del Codice Civile, in quanto compatibile.

3. L'Azienda può formare o avere quote di partecipazione in società od enti aventi attività collaterali o complementari oltre a quelle indicate nel precedente art. 2.

Art. 25 (fonti di finanziamento)

1. L'Azienda provvede al raggiungimento dei propri scopi mediante:

a) rimborsi per spese tecniche e generali relative ai programmi di edilizia residenziale pubblica, nella misura stabilita dalla Giunta regionale;

b) una quota dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, quale rimborso spese generali di amministrazione e di manutenzione, secondo i criteri e le modalità stabilite dalla normativa vigente;

c) i canoni di locazione di unità abitative e/o commerciali di proprietà dell'Azienda e non di edilizia residenziale pubblica;

d) finanziamenti reperiti sul mercato finanziario ed obbligazionario;

e) alienazione del patrimonio immobiliare, nel rispetto delle disposizioni di legge nazionali e regionali vigenti;

f) contributi in conto capitale o in conto interessi dello Stato, della Regione, di altri enti pubblici o di terzi;

g) l'utilizzo di altre fonti di autofinanziamento e con le somme accantonate per TFR, fino ad una percentuale massima del 70% dell'accantonamento;

h) l'utilizzo di aperture di credito in conto corrente bancario per esigenze di cassa, ricorrendo anche ad anticipazioni a breve su mutui concessi nonché su crediti certi verso enti del settore pubblico;

i) gli ulteriori proventi derivanti dalle attività previste dall'art. 2;

 
 
 
 
Copyright ę 2004, AterPadova.it.
Tutti i diritti riservati - Sito accessibile Sito normale
La nostra azienda - Dove siamo - Statuto - Documenti - Bilancio - Contatti 

Questo sito ╦ realizzato secondo gli standard del w3c (raccomandazioni HTML 4.01 e CSS livello 2) per garantire la massima accessibilitř e fruibilitř delle informazioni a tutte le tipologie di utenti e senza distinzioni di piattaforma e browser.
Mentre i contenuti informativi del sito sono visibili con tutti i dispositivi per l'accesso a internet e con tutti i browser, la reale impaginazione grafica ╦ visibile utilizzando i browser standard conforssmi alle specifiche w3c.
Se leggete questo messaggio probabilmente non state usando un browser standard.
Qualora decideste di usare un browser standard vi consigliamo di rivolgervi al sito del Web Standard Project (WaSP) [http://webstandards.org/act/campaign/buc/] dove verranno illustrati i browser standard gratuiti diponibili per ogni piattaforma.